Slittino

  1. Primo podio azzurro all'esordio stagionale nella Coppa del Mondo di slittino. Nel doppio maschile di Innsbruck-Igls Ludwig Rieder e Patrick Rastner hanno conquistato il secondo posto con il tempo di 1:20.021 a +0.178 dai vincitori Toni Eggert e Sascha Terdiman. L'equipaggio azzurro è salito per la terza volta sul podio in una gara di cdm, dopo i due terzi posti di Sigulda nello scorso gennaio e Winterberg nel novembre 2013. Quello di oggi è quindi il miglior risultato in carriera per il classe ‘91 e il classe ‘93: giovani, ma non ancora al massimo del loro potenziale. Non sono bastate però due discese al limite della perfezione per battere i tedeschi Toni Eggert e Sascha Terdiman, più veloci di tutti sia nella prima che nella seconda manche. Terza piazza per i tedeschi Tobias Wendl e Tobias Arlt che hanno pagato il grave errore nell'ultima parte di gara. Da sottolineare anche l'ottima prestazione della coppia di veterani azzurri Christian Oberstolz e Patrick Gruber: prima manche da noni in graduatoria, hanno poi rimontato ben tre posizioni portandosi fino al sesto posto. Infine, Florian Gruber e Simon Kainzwaldner sono stati squalificati nella prima manche.

    Ordine di arrivo Coppa del mondo doppio maschile Innsbruck (AUT):
    1 Eggert/Bennecken GER 1:19.843
    2 Rieder/Rastner ITA 1:20.021
    3 Wendl/Arlt GER 1:20.258
    4 Penz/Fischler AUT 1:20 363
    5 Denisev/Antonov RUS 1:20.430
    6 Oberstolz/Gruber ITA 1:20.470
    7 Sics/Sics LAT 1:20.475
    8 Steu/Koller AUT 1:20.492
    9 Bogdanov/Medvev RUS 1:20.492
    10 Yuzhakov/Prokhorov RUS 1:20.500

    Gruber/Kainzwaldner ITA DNS
  2. Podio tutto tedesco a Innsbruck. Nella prima tappa di Coppa del mondo di slittino femminile Natalie Geisenberger ha dominato la gara facendo registrare il miglior tempo nella prima manche e amministrando il vantaggio nella seconda. Medaglia d'argento per Dajana Eitberger a +0.173 sulla testa della classifica e molto brava a recuperare tre posizioni. Luci e ombre per la campionessa del mondo Tatjana Huefner, ottava nella prima parte di gara a causa di un errore e la più veloce in pista nella seconda frazione, migliorandosi di ben 3 decimi risalendo così la classifica di cinque posizioni.

    Per quanto riguarda le azzurre super prova di Andrea Voetter con il suo 1:20.788 che le è valso il sesto posto finale a Igls ha registrato la sua miglior prova in carriera in una gara di Coppa del mondo. La Voetter chiude la due giorni di gare molto positivamente dopo aver trionfato venerdì nella Nation Cup. Bene anche le esordienti Nina Zoeggeler, quindicesima con 1:21.062, e Verena Hofer, diciassettesima con 1:21.093. A 25 anni dalla prima gara del padre Armin, campione olimpico e oggi direttore tecnico della nazionale italiana di slittino, la Zoeggeler è riuscita a non farsi prendere dall'emozione disputando due discese senza particolari sbavature. Nella seconda manche la giovane azzurra è riuscita a migliorarsi ancora di qualche millesimo. Infine, Sandra Robatscher è ventesima dopo aver recuperato due posizioni rispetto la prima manche.  

    Ordine di arrivo Coppa del mondo singolo femminile Innsbruck (AUT):
    1 Natalie Geisenberger GER 1:20.488
    2 Dajana Eitberger GER 1:20.661
    3 Tatjana Huefner GER 1:20.664
    4 Alex Gough CAN 1:20.705
    5 Julia Taubitz GER 1:20.752
    6 Andrea Voetter ITA 1:20.788
    7 Ekaterina Baturina RUS 1:20.881
    8 Kimberly McRae CAN 1:20.956
    9 Viktoriia Demchenko RUS 1:20.968
    10 Urna Zille LAT 1:20.969

    15 Nina Zoeggeler ITA 1:21.062
    17 Verena Hofer ITA  1:21.093
    20 Sandra Robatscher ITA 1:21.270
  3. Prova convincente degli azzurri a Innsbruck nella Nations cup, prologo delle gare che apriranno la Coppa del mondo nel fine settimana. Sulla pista artificiale di slittino si piazzano nella top ten ben tre azzurri: Kevin Fischnaller, Emanuel Rieder e Theo Gruber. A trionfare però il russo Stepan Fedorov con il tempo di 51.206. A +0.100 su Nico Gleirscher. L'austriaco però ha fatto registrare la maggior velocità dei 57 atleti in gara: 124.58 km/h. Completa il podio l'azzurro Kevin Fischnaller a +0.132 da Federov. Quarto e poco distante dal connazionale Emanuel Rieder, mentre Theo Gruber ha fatto registrare il settimo tempo. Infine, ventiquattresimo Leon Felderer a +0.717 dal vincitore della gara.

    Per quanto riguarda il singolo femminile trionfa il colore azzurro. Infatti, Andrea Voetter ha registrato il miglior tempo aggiudicandosi la gara. L'italiana si è imposta sulla tedesca Jessica Tiebel con il tempo 40.688, a +0.040 sulla rivale. Sul gradino più basso del podio la lettone Ulla Zirne. Al sesto posto un'altra azzurra, si tratta di Sandra Robatscher che con il suo +0.157 rimane fuori dalla top 5 per 0.008. Protagonista di giornata è Nina Zoeggeler nona e qualificata per la prima volta per una gara di Coppa del Mondo. La sedicenne altoatesina, figlia di Armin oggi direttore tecnico della squadra italiana, esordirà sabato 18 novembre esattamente 25 anni dopo il proprio padre, capace di vincere in carriera 10 Coppe del mondo e andare a podio sei volte alle Olimpiadi. Inoltre, Armin Zoeggeler ha conquistato il primo podio il 6 dicembre 1992 nel singolo a Sigulda (3°) e la prima vittoria il 15 gennaio 1995 sempre nel singolo a Oberhof. Fuori dalle prime dieci classificate le altre italiane Verena Hofer (12esima e qualificata alla gara di Cdm), Marion Oberhofer (15esima) e Hannah Niederkofler (17).

    Nel doppio maschile invece, i più veloci in pista sono stati Peter Penz e Georg Fischler. Gli austriaci hanno fermato il cronometro sul 40.422, a +0.077 sul duo russo Bogdanov-Medvedev e a +0.182 sui lettoni Kristens e Imants. Negli azzurri invece, Ivan Nagler e Fabian Malleier si sono classificati decimi, mentre Florian Gruber e Simon Kainzwaldner 14esimi. Felix Schwarz e Lukas Gufler non hanno terminato la gara.  

    Ordine di arrivo Nations Cup singolo maschile Innsbruk (AUT):
    1 Fedorov Stepan                          RUS 124.38 km/h 51.206
    2 Gleirscher Nico                          AUT 124.58 km/h 51.306 +0.100
    3 Fischnaller Kevin                       ITA 124.43 km/h 51.338 +0.132
    4 Rieder Emanuel                         ITA 123.94 km/h 51.368 +0.162
    5 Gleirscher David                        AUT 124.35 km/h 51.373 +0.167
    6 Cretu Valentin                             ROU 124.02 km/h 51.415 +0.209
    7 Gruber Theo                               ITA 124.48 km/h 51.435 +0.229
    8 Gustafson Jonathan Eric         USA 123.95 km/h 51.470 +0.264
    9 Von Schleinitz Julian                 GER 123.54 km/h 51.484 +0.278
    10 Ferlazzo Alexander Michael   AUT 123.64 km/h 51.490 +0.284

    24 Felderer Leon                          ITA 122.41km/h 51.923 +0.717

    Ordine di arrivo Nations Cup singolo femminile Innsbruk (AUT):
    1 Voetter Andrea ITA 109.19 km/h 40.688

    2 Tiebel Jessica GER 109.26 km/h 40.728 +0.040
    3 Zirne Ulla LAT 108.97 km/h 40.754 +0.066
    4 Demchenko Viktoriia RUS 108.22 km/h 40.820 +0.132
    5 Stramaturaru Raluca ROU 108.45km/h 40.833 +0.145
    6 Robatscher Sandra ITA 108.25 km/h 40.845 +0.157
    7 Sweeney Emily USA 108.58 km/h 40.855 +0.167
    8 Egle Madeleine 108.09 km/h 40.907 +0.219
    9 Zoeggeler Nina ITA 108.44 km/h 40.908 +0.220
    10 Kocher Martina SUI 107.98 km/h 40.931 +0.243

    12 Hofer Verena ITA 108.14 km/h 40.958 +0.270
    15 Oberhofer Marion ITA 108.20 km/h 40.985 +0.29
    17 Niederkofler Hannah ITA 108.13 km/h 41.097 +0.409

    Ordine di arrivo Nations Cup doppio maschile Innsbruk (AUT):
    1 Penz Peter, Fischler Georg AUT 111.45 40.422
    2 Bogdanov Andrei, Medvedev Andrei RUS 108.39 40.499 +0.077
    3 Putins Kristens, Marcinkevics Imants LAT 108.22 40.604 +0.182
    4 Kashkin Vsevolod, Korshunov Konstantin RUS 105.83 40.662 +0.240
    5 Denisev Aleksandr, Antonov Vladislav RUS 108.35 40.680 +0.258

    10 Nagler Ivan, Malleier Fabian ITA 106.64 40.810 +0.388
    14 Gruber Florian, Kainzwaldner Simon ITA 108.50 40.961 +0.539
    Schwarz Felix, Gufler Lukas ITA DSQ
  4. Archiviata la lunga trasferta sulla pista coreana di PyoengChang, servita alle varie nazionali per testare il tracciato che assegnerà in febbraio le medaglie olimpiche, il circuito dello slittino artificiale è pronto a esordire in Coppa del mondo sullo storico tracciato austriaco di Igls, nei pressi di Innsbruck. Il programma si aprirà venerdì 17 novembre con le classiche prove relative alla Nations Cup, alle quali prenderanno parte parecchi giovani azzurri: Felix Schwarz, Leon Felderer, Lukas Gufler nel singolo maschile, mentre Nagler/Malleier e Gruber/Kainzwaldner (con il primo recuperato dopo l'infortunio alla spalla rimediato nelle scorse settimane) si giocheranno un posto nel doppio per la prova di sabato 18 novembre. Infine nel singolo femminile toccherà a Hannah Niederkofler, Marion Oberhofer, Nina Zoeggeler e Verena Hofer, con queste ultime due in piena corsa per la qualificazione alla gara di sabato 18 novembre nel caso passassero il taglio. Al via del doppio saranno presenti di diritto Dominik Fischnaller, Kevin Fischnaller, Emanuel Rieder e Theo Gruber nel singolo maschile, Andrea Voetter e Sandra Robatscher nel singolo femminile e Oberstolz/gruber e Rieder/Rastner nel doppio.    

    L'ultimo successo azzurro a Igls fu firmato da Dominik Fischnaller nel 2015, l'albo d'oro vede anche la presenza di Armin Zoeggeler (re nel 2009, 2007, 2006), Ernst Haspiger (1979), Paul Hildgartner (1978) e Karl Brunner (1977). In doppio il successo manca dal 2008 con Plankensteiner/Haselrieder, prima di loro ci riuscirono Raffl/Norbert Huber nel 1993, 1992, 1991, 1990, 1989 e 1985. Infine nel singolo femminile l'ultima vittoria è datata 1991 con Gerda Weissensteiner, anticipata da Maria Luise Rainer nel 1988 e 1982 e da Monika Auer nel 1980.
  5. E' arrivato al sesto giorno di discese l'allenamento internazionale organizzato dalla FIL sulla pista olimpica di PyeongChang. Gli atleti di ventisei nazioni stanno sfruttando al meglio l'occasione e finora hanno potuto effettuare quasi venti discese, con le nazioni di riferimento fra le quali l'Italia che hanno mischiato per bene le carte. Ci aiuta a fare il punto della situazione Kurt Brugger, capo allenatore della squadra azzurra che schiera in pista Dominik Fischnaller, Kevin Fischnaller, Emanuel Rieder Theo Gruber, Andrea Voetter, Sandra Robatscher, Oberstolz/Gruber, Rieder/Rastner e Nagler/Malleier.  

    "Nella giornata di oggi Rieder/Rastner si sono ribaltati e presentano qualche ammaccatura ma hanno già avuto l'ok per tornare in pista domani - racconta Brugger, oro nel doppio alle Olimpiadi di Lillehammer 1994 -. Il lavoro procede secondo i programmi, noi giriamo sempre con russi e romeni, per cui è difficile fare confronti con le altre nazioni. Siamo certi di avere fatto sinora dei bei giri, i giovani ci stanno sorprendendo positivamente perchè realizzano tempi eccellenti, tuttavia non abbiamo ancora tirato fuori tutto ciò che abbiamo portato in Corea. Le temperature sono alte, si arrivano fino a 10° durante la giornata, e c'è grande umidità che rallenta tanto la pista, rallentandola fino a sei decimi. Il tracciato è molto tecnico, mancano quattro giorni alla conclusione e domenica rientreremo in Italia, per cominciare a concentrarci sulla Coppa del mondo che parte nel fine settimana successivo a Igls".  Brugger fa il punto della situazione anche sulle condizioni di Florian Gruber, protagonista del doppio insieme a Simon Kainzwaldner, infortunatosi alla spalla nell'allenamento di Koenigssee. "Si sta curando con un fisioterapista e conta di rientrare al più presto sul circuito, magari sin da Igls".