Ski news: Sci di Fondo

  1. Primo confronto agonistico per alcuni azzurri del fondo sulla pista svizzera di Davos, dove si stanno allenando insieme a numerose altre nazioni da alcuni giorni, sfruttando l’anello costruito grazie alla neve stivata lo scorso anno. In programma c'era un sprint in tecnica classica, piuttosto impegnativa e lunga, che ha visto al via anche la squadra di casa e la squadra tedesca, oltre agli atleti dei team locali.

    La vittoria nella gara femminile è andata alla specialista delle prove veloci Laurien Van Der Graf che ha preceduto le tedesche Gimler e Bohler, quinto posto dopo una prova convincente per Ilaria Debertlis e nono per Anna Comarella, all’esordio nella categoria seniores.

    In campo maschile la vittoria è andata al tedesco Thomas Bing che ha prevalso su Erwan Keser e sul giovane Giacomo Gabrielli. Quarto posto per Stefan Zelger che aveva fatto segnare il miglior tempo in qualificazione, ottavo Didi Noeckler (col secondo tempo di qualificazione) e nono Simone Daprà, anch'egli all’esordio fra i seniores.

    Sabato 11 novembre si terrà invece un test sulla distanza, oltre a tutti gli azzurri (senza Federico Pellegrino che ha già concluso l'allenamento in accordo con lo staff tecnico), presenti anche Dario Cologna, Alex Harvey e numerosi altri protagonisti dello sci di fondo internazionale.
  2. Le intense precipitazioni delle ultime ore non hanno risparmiato le squadre di fondo di Coppa del mondo composte da Francesco De Fabiani, Dietmar Noeckler, Maicol Rastelli, Giandomenico Salvadori, Federico Pellegrino, Sebastiano Pellegrin, Ilaria De Bertolis e Caterina Ganz, impegnati fino al 12 novembre nella località svizzera di Davos. Il gruppo ha potuto regolarmente allenarsi, approfittando della situazione per svolgere alcuni test di materiali e mettersi alla prova in vista dell'esordio sul circuito che avverrà nel minitour di Ruka in programma dal 24 al 26 novembre, quando si svolgeranno una sprint in tecnica classica, una 15 km maschile e una 10 km in tecnica classica e una 15 km maschile e una 10 femminile in tecnica libera ad inseguimento.
  3. Settimana intensa di lavoro per gli azzurri dello sci di fondo. Infatti, Francesco De Fabiani, Dietmar Noeckler, Maicol Rastelli, Giandomenico Salvadori, Federico Pellegrino, Sebastiano Pellegrin, Ilaria De Bertolis e Caterina Ganz si alleneranno sulle nevi di Davos, in Svizzera, da sabato 4 a domenica 12 novembre. L'allenatore responsabile Giuseppe Chenetti e il tenico Paolo Riva prepareranno al meglio i fondisti per il lungo weekend dal 24 al 26 novembre a Ruka, in Finlandia, sede della prima tappa della Coppa del Mondo.
  4. La prima tappa della Coppa del mondo di sci di fondo 2017/2018 è fissata a Ruka (Fin) con il minitour del 24-26 novembre e la preparazione delle squadre nazionali è ormai entrata nella fase conclusiva. Un primo bilancio è stato tracciato dai tecnici, a cominciare dalla squadra maschile che ha iniziato la preparazione estiva con una novità, utilizzando un lungo raduno su neve in Norvegia per testare alcuni materiali e portare nuovi stimoli nella stagione olimpica. Durante l’estate il lavoro è stato svolto sui binari delle passate stagioni, con lavoro a secco in varie località italiane. Il gruppo appare fortemente motivato, con Federico Pellegrino elemento trainante, volto a confermare i positivi risultati delle ultime stagioni. Segnali importanti vengono da Francesco De Fabiani che sta ritrovando progressivamente buon sensazioni dopo una stagione un po’ difficile e si candida ad essere una delle sorprese della prossima stagione. Dopo aver completato le attività a secco, nelle prossime settimane la squadra finalizzerà la preparazione con alcuni raduni su neve a Davos.

    Dopo la scelta della primavera scorsa di costituire una squadra femminile ridotta, le atlete Ilaria Debertolis e Caterina Ganz hanno lavorato intensamente durante tutta l’estate sotto la guida di Pietro Piller Cottrer. Il lavoro svolto mira a far crescere ancora le due atlete, che nella passata stagione hanno registrato i maggiori progressi. Le ragazze non inserite nella squadra nazionale hanno invece svolto la preparazione con i propri Gruppi Sportivi Militari di riferimento e potranno essere selezionate per le gare di Coppa del Mondo tramite gare di selezione nazionali ed internazionali.
  5. Archiviati gli ultimi test agonistici con lo skiroll (non ultimo la partecipazione ai Campionati Italiani a tecnica classica in salita di Bobbio), arriva finalmente il momento di assaggiare la neve per il team maschile di Coppa del mondo, salito in Val Senales (Bz) per sei giorni di allenamento: presenti naturalmente Francesco De Fabiani, Dietmar Noeckler, Federico Pellegrino, Maicol Rastelli, Giandomenico Salvadori con l'allenatore responsabile Giuseppe Chenetti e il tecnico Paolo Riva. L'allenamento si concluderà sabato 30 settembre e sarà seguito da una seconda tranche che durerà fino a venerdì 6 ottobre.
    defa noeckler senales
  6. Francesco De Fabiani in gran forma a Bobbio fa suo il titolo italiano di tecnica classica in salita. Ilaria Debertolis dopo la vittoria di Forni Avoltri nella sprint vince in classico

    ​La nona edizione del Trofeo Valla & Ridella ha avuto degli ospiti speciali. Tutta la nazionale di sci di fondo maschile e femminile di Coppa del mondo al completo, che si sono dati battaglia sulle pendici del Monte Penice. 9 km per l'assoluta maschile e 6 km per la categoria femminile. Francesco De Fabiani si conferma in gran forma. Dopo il secondo posto nella sprint del Summer Cross Country di Forni Avoltri, la vittoria il giorno successivo nella prova distance in pattinato, la vittoria di ieri a Sovere sulla salita di Bossico, va a vincere anche il campionato italiano in tecnica classica.

    L'atleta di Gressoney ha percorso i 9 km con arrivo a le Vallette al centro fondo di Bobbio nel tempo di  31:11.31, al 2° posto è giunto Federico Pellegrino (Fiamme Oro) distanziato di appena 8"72 e 3° Giandomenico Salvadori (Fiamme Gialle) a 1'08"19, 4° Maicol Rastelli (Cs Esercito) a 1'46"83, 5° Luca Curti (Sc Roncobello) a 2'22"49, 5° Simone Paredi (Cs Esercito) a 2'52"90, 6° Francesco Becchis (Ski Avis Borgo) a 2'54"94, 7° Alberto Piasco (Sc Valle Stura) a 3'34"01, 8° Alberto Dalla Via (Team Futura) a 3'49"82, 9° Simone Ripamonti (sc Lissone) a 4'25"24 e 10° Dietmar Noeckler (Fiamme Oro) a 5'04"75.

    È stato assegnato il titolo italiano Under 20 a Luca Curti, 2° Francesco Becchis e 3° Alberto Piasco.

    In campo femminile netto dominio di Ilaria Debertolis (Fiamme Oro) che ha percorso i 6 km nel tempo di 25'24"40, 2a Caterina Ganz (Fiamme Gialle) a 45"51, 3a Paola Beri (Ag Valsassina) a 3'40"50, 4a Lisa Bolzan (Sc Orsago) a 4'13"90, 5a Elisa Sordello (Ski Avis) a 4'30"47, 6a Anna Bolzan (Sc Orsago) a 4'52"59, 7a Laura Colnaghi Calissoni (I Camosci) a 9'11"15, 8a Valeria Pagani (Team Brianza) a 11'55"26, 9a Silvia Pedretti (Cai Brescia) a 12'23"91 e 10a Maria Montanarella ( Nordico Serravalle) a 12'35"99.

    Tra gli Under 16 ha vinto Riccardo Masiero (Sc Montebelluna) che ha percorso i 6 km nel tempo di 24'39"50, 2° Alberto Tognetti (Winter Sport Subiaco) +59.62 e 3° Stefano Menusan (Sc Sestriere) +1'56"51. Tra le Under 16 femminili il successo è andato a Giorgio Salvagno (Sc Valle Pesio) con il tempo di 30'09"10, 2a Giulia Cozzi (Ubi Banca Goggi) +4"98 e 3a Claudia Lollobattista (Winter Sport Subiaco) +2'42"14.

    Negli Under 14 maschi ha vinto Angelo Tognetti (Winter Sport Subiaco), 2° Aksel Artusi (sc Primaluna) e 3° Samuele Giraudo (Sc Valle Stura). Nella Under 14 femminile vittoria per Maria Gismondi (Winter Sport Subiaco), 2a Marta Revelant (sc Valle Stura) e 3a Lavinia Gismondi (Winter Sport Subiaco).

    Soddisfazione da parte dello sci Bobbio, che nelle parole del suo presidente Marco Labirio, ha espresso la volontà di poter ancor in futuro organizzare eventi di questa portata. Il presidente Fisi Flavio Roda si è detto soddisfatto dell'ingresso dello skiroll all'interno della Fisi e auspica una sempre più concreta collaborazione con le squadre di sci di fondo nazionali.
  7. Continua la marcia di avvicinamento di Federico Pellegrino alla nuova stagione di competizioni. Il ventisettenne poliziotto valdostano, campione del mondo sprint a Lahti 2017, a due mesi esatti dall'esordio in Coppa del mondo inizia a stringere il cerchio. "La preparazione sta seguendo le tabelle di marcia preventivate - racconta -, compresi i test che ciclicamente svolgiamo. Questo fine settimana svolgeremo due test agonistici, fra cui i campionati italiani in salirta di skiroll a Bobbio, che ci daranno ulteriori indicazioni. Settimana prossima cominceremo finalmente l'attività sulla neve sul ghiacciaio della Val Senales, sarà il momento in cui comincerà l'avvicinamento all'esordio in Coppa del mondo previsto a fine novembre a Ruka, dove disputerà sia la sprint che le altre due prove sui 10 km. Poi affronteremo le gare di Lillehammer e Davos e prima di Natale prenderò parte a entrambe le prove di Dobbiaco sui 15 km. Dopo i Campionati Italiani durante le feste natalizie, gareggerò al Tour de Ski e nel mese di gennaio completerò il programma con le tappe di Dresda, Planica e Seefeld. L'obiettivo è quello di essere pronto sin da novembre a competere per la classifica sprint, poi valuteremo strada facendo se occorrerà prendere degli accorgimenti nel percorso di avvicinamento a PyoengChang". 
  8. Domenica 24 settembre si disputeranno a Bobbio per il secondo anno consecutivo i Campionati italiani di tecnica classica. Bobbio è una città ricca di storia, è un comune montano, situato nella media val Trebbia. La gara si svolge lungo le pendici del Monte Penice con arrivo a Ceci dove è situato il centro fondo.
    Verranno assegnati i titoli italiani in tecnica classica e a sfidarsi ci saranno gli uomini di Chenetti pronti a darsi battaglia. La prova è individuale a cronometro, il favorito numero uno sarà sicuramente Francesco De Fabiani in grandissima forma ad inizio settembre a Forni Avoltri, ma possiamo aspettarci anche un'ottima gara da Federico Pellegrino e Giandomenico Salvadori.
    Il percorso sembra meno adatto a Dietmar Noeckler più a suo agio nelle prove in pattinato in circuito.
    In campo femminile Ilaria Debertolis parte da favorita e dovrà vedersela con Caterina Ganz. Per loro sono previsti 6 km di salita che nel tratto finale sfiora la pendenza importante del 10%.
    In deroga al regolamento skiroll 2017 la gara sarà anche valida per la classifica di Coppa Italia assoluta.
    Le iscrizioni si possono effettuare fino a venerdì 22 settembre alle ore 23 sul sito www.fisi.org. Sono inoltre previste tutte le categorie a partire dagli Under 10. Gli Under 18 e gli Under 20 si confronteranno sullo stesso tracciato dei big e sarà per loro un'occasione importante per misurarsi con i nostri grandi campioni dello sci di fondo.
  9. Si è concluso con un paio di giorni di anticipo a causa delle imperfette condizioni meteorologiche il raduno della squadra maschile di Coppa del mondo di sci di fondo in programma a Forni Avoltri. Il team è riuscito comunque a completare il programma proposto dallo staff tecnico guidato da Giuseppe Chenetti, e guarda al prossimo collegiale che finalmente si svolgerà sulla neve alla fine del mese di settembre, con località ancora da definire. Nel frattempo parteciperanno nel fine settimana del 23/24 settembre alla tappa di Coppa Italia in salita di skiroll a Bobbio.

    Le squadre giovanili della nazionale, in raduno nella stessa Forni Avoltri, hanno invece avuto la possibilità di partecipare ad un incontro dal tema "Psicologia nello sport", al quale ha preso parte Federico Pellegrino. Il campione del mondo nella specialità sprint ha raccontato la propria esperienza sportiva e umana di una carriera che gli sta regalando grandi soddisfazioni, rispondendo alle domande degli incuriositi spettatori e raccontando aneddoti e qualche segreto riguardanti la sua preparazione.
  10. Anche quest’anno Trento, il Monte Bondone e il nuovo circuito di Aldeno hanno avuto il compito di assegnare i titoli 2017 della Fis Rollerski World Cup. L’ultimo atto, ovvero la pursuit a tecnica libera sui 19 km per la senior maschile e 13 km per le categorie senior femminile e junior, è stato caratterizzato da quattro gare combattute e decise allo sprint. Al termine del circuito immerso nei meleti e vigneti di Aldeno, vincitori di giornata sono infatti risultati il rumeno Paul Constantin Pepene sull’andorrano Irineu Esteve Altimiras nella senior maschile, quindi la svedese Helene Soederlung sulla russa Svetlana Hvostunkova nella senior femminile, mentre fra gli junior doppietta svedese con Gabriel Strid ed Hanna Abrahamsson.

    
Svezia che si è aggiudicata anche la Coppa del Mondo per nazioni, al termine della tre giorni organizzata dall’Asd Charly Gaul Internazionale in collaborazione con l’Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, grazie anche al prezioso ausilio del Comune di Aldeno, mentre le coppe di cristallo Fis di categoria sono andate allo svedese Robin Norum e alla slovacca Alena Prochazkova nell’assoluta, quindi ai due fratelli italiani cuneesi di Boves Francesco e Chiara Becchis nella categoria junior.

    
Tornando alla sfida pursuit con partenze in base ai distacchi accumulati nella prova di sabato sul Bondone, Paul Constantin Pepene si è preso la rivincita sul forte andorrano Irineu Esteve Altimiras, che lo aveva battuto il giorno prima per pochi secondi. Nel circuito di Aldeno i due hanno fatto gara di coppia, con l’andorrano che ha provato ad allungare nel leggero tratto in salita, per poi ricongiungersi e giocarsi tutto allo sprint, dove ha prevalso la forza di Pepene, che ha chiuso i 19 km del tracciato con il tempo di ‪1h10‬’28”. Argento per Irineu Esteve Altimiras, quindi terzo lo svedese Robin Norum, giunto dopo 31 secondi e capace di battere allo sprint l’altro romeno Petrica Hogiu. Primo degli italiani l’altoatesino Matteo Tanel (settimo), seguito dal vicentino Alberto Dalla Via e dal bergamasco Sergio Bonaldi.

    
Nella sfida al femminile in tre si sono giocate la vittoria allo sprint, con la svedese Helene Soederlund più lesta e grintosa di tutte e capace di lasciarsi alle spalle la russa Svetlana Hvostunkova e dell’altra svedese Sandra Olsson. Il tempo staccato dal terzetto è stato di 50’03”. La migliore delle azzurre è risultata Lisa Bolzan, quinta con due minuti di ritardo, ottava la sorella Anna, entrambe trevigiane di Orsago.

    Nella junior maschile Francesco Becchis partito con un discreto vantaggio, si è fatto recuperare dallo svedese Gabriel Strid. I due si sono giocati il tutto per tutto con una lunga volata che ha visto prevalere lo scandinavo, entrambi con il tempo di 44’54”. Terzo posto poi per il lettone Raimo Vigants, seguito dall’altro azzurro Luca Curti. Ottavo poi Riccardo Lorenzo Maisero.

    
Si è decisa all’ultima pattinata pure la gara juniores femminile sui 4,9 km, con la svedese Hanna Abrahamsson capace di allungare di quel tanto che le ha consentito di trionfare sulla piemontese Chiara Becchis, che si aggiudica però la Coppa di cristallo. Sfida allo sprint anche per il terzo posto, con la bellunese Alba Mortagna più lesta nel precedere Chiara Gelmi.

    
Nella classifica finale di Coppa del Mondo trionfa anche quest’anno Robin Norum sull’italiano Emanuele Becchis e sull’altro svedese Victor Gustafsson. In campo femminile perentoria l’affermazione anche per Alena Prochazkova, seguita dalla svedese Sandra Olsson e dalla sua connazionale Helene Soederlund. La Coppa del Mondo junior parla italiano sia al maschile, sia al femminile. Francesco Becchis trionfa davanti al lettone Raimo Vigants e allo svedese Gabriel Strid. Al femminile Chiara Becchis conquista il titolo 2017 davanti ad Alba Mortagna ed Hanna Abrahamsson.


    Coppe e medaglie Fis che sono state assegnate presso il teatro di Aldeno dalla responsabile del Comitato organizzatore Elda Verones, dal vicepresidente dell’Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi Alberto Dalla Pellegrina, dal vicepresidente del consiglio regionale Lorenzo Ossanna, dal sindaco del Comune di Aldeno Nicola Fioretti e da Marco Ripamonti e Marco Zoller in rappresentanza della Fisi. Per gli organizzatori dell’evento non si tratta dell’ultimo appuntamento stagionale con lo skiroll, visto che il 14 e ‪15 ottobre‬ andrà in scena la Trento Roller ski Cup con validità nazionale.