Ski news: Biathlon

  1. Penultimo weekend di Coppa del mondo prima della pausa olimpica per i protagonisti del circuito maggiore, che fa tappa a Planica. Nella località slovena sono in programma sabato 20 gennaio le sprint in tecnica classica (ore 13.00), seguite domenica 21 da una 10 km femminile (ore 9.30) e una 15 km maschile (ore 12.30) in tecnica classica. La squadra azzurra si presenterà all'appuntamento con otto convocate fra le donne: si tratta di Francesca Baudin, Alice Canclini, Anna Comarella, Virginia De Martin, Greta Laurent, Sara Pellegrini, Lucia Scardoni e Gaia Vuerich, mentre gli uomini gareggeranno con Francesco De Fabiani, Dietmar Noeckler, Federico Pellegrino (vincitore qui due anni nella sprint in tecnica libera), Maicol Rastelli, Sergio Rigoni, Giandomenico Salvadori e Stefan Zelger.
  2. Sesta tappa di Coppa del mondo di biathlon che coincide con l'atteso appuntamento di Anterselva per quattro giorni di gare. Alla Alto Adige Arena si prevede il tutto esaurito per uno spettacolo che prenderà il via giovedì 18 gennaio con una sprint femminile (ore 14.15), seguita venerdì 19 dalla sprint maschile (ore 14.15), mentre sabato toccherà alle pursuit (donne alle 13.15, uomini alle 15), chiusura domenica 21 gennaio con le mass start (donne alle 12.30, uomini alle 14.45). Tutte le gare saranno trasmesse in diretta tv su Eurosport e in streaming all'indirizzo http://www.eurovisionsports.tv/ibu/.

    L'Italia arriva all'appuntamento casalingo sulla scorta dei sette podi conquistati fin qui (una vittoria, quattro secondi posti e due terzi posti) e schiererà dieci atleti, equamente divisi fra uomini e donne: Lukas Hofer, Dominik Windisch, Thomas Bormolini, Giuseppe Montello e Thierry Chenal, Dorothea Wierer, Lisa Vittozzi, Federca Sanfilippo, Nicole Gontier e la rientrante Alexia Runggaldier, assente da due tappe, che proprio ad Anterselva conquistò l'anno passato un terzo posto nell'individuale.    

    I podi realizzati quest'anno dalla squadra italiana in Coppa del mondo:
    1° Dorothea Wierer - Individuale femminile Ruhpolding (Ger) - 11/01/18
    2° Vittozzi/Wierer/Gontier/Sanfilippo - Staffetta femminile Ruhpolding (Ger) - 13/01/18
    2° Bormolini/Hofer/Windisch/Chenal - Staffetta maschile Oberhof (Ger) - 07/01/18
    2° Dorothea Wierer - Pursuit femminile Oberhof (Ger) - 06/01/18
    2° Vittozzi/Wierer/Windisch/Hofer - Staffetta mista Oestersund (Sve) - 26/11/17
    3° Lisa Vittozzi - Pursuit femminile Le Grand Bornand - 16/12/17
    3° Dorothea Wierer - Sprint femminile Hochfilzen (Aut) - 08/12/17
  3. L'Italia completa il tris di podi di squadra nella stagione corrente di Coppa del mondo e dopo il secondo posto nella staffetta mista di Oestersund e il seconda nella staffetta maschile di Oberhof, arriva un altro secondo posto nella staffetta femminile di Ruhpolding. L'inedito quartetto (prima d'ora era stato schierato solo a Oberhof settimana scorsa), composto da Lisa Vittozzi, Dorothea Wierer, Nicole Gontier e Federica Sanfilippo ha conteso la vittoria alla Germania padrona di casa, sostenuta dal forte tifo dei numerosi spettatori presenti sugli spalti, fino allo striscione sotto il traguardo, con una prestazione fantastica al poligono (appena tre ricariche utilizzate) che ha costretto le teutoniche a tirare fuori il meglio.

    Tutte e quattro le nostre ragazze hanno fatto gara di testa nelle rispettive frazioni, confermando ormai il ruolo di prima forza del team azzurro sul massimo circuito internazionale. Sul terzo gradino del podio è finita la Svezia a 17"2, più lontane Norvegia, Polonia, Repubblica Ceca e Russia. Domenica 14 gennaio ultima giornata di gare con le due mass start: uomini alle 12.15 con Lukas Hofer e donne alle 14.40 con Wierer e Vittozzi.    

    Ordine d'arrivo staffetta femminile Ruhpolding (Ger):
    1. Germania (Preuss/Herrmann/Hildebrand/Dahlmeier) 0+9 1h08'47"0
    2. Italia (Vittozzi/Wierer/Gontier/Sanfilippo) 0+3 +2"9
    3. Svezia (Persson/Brorsson/Magnusson/Oeberg) 0+5 +17"2
    4. Norvegia 0+9 +23"1
    5. Polonia 0+5 +24"5
    6. Repubblica Ceca 0+7 +1'04"0
    7. Russia 0+7 1'20"8
    8. Svizzera 1+11 1'37"1
    9. Francia 2+7 +1'47"5
    10. Canada 1+4 +1'56"7

  4. Cavalcata vincente per Dorothea Wierer nella 15 km individuale che apre il week-end di Ruhpolding. La 27enne finanziera di Anterselva mette in pista una gara perfetta, senza nessun errore al poligono, e vede cadere per strada tutte le avversarie, fino a concludere davanti a tutte con il tempo di 41'29"0, 12"7 meglio della finlandese Kaisa Makarainen, nonostante uno sbaglio al tiro. Terza è la canadese Rosanna Crawford, partita con il pettorale numero 96 e in lotta fino alla fine con Wierer. La canadese non sbaglia mai, ma le sue gambe cedono negli ultimi chilometri di fondo fine a consentirle il gradino più basso del podio con 21"2 di distacco. Si tratta del quarto successo individuale in carriera per Wierer (uno in più di Nathalie Santer), che aveva già vinto, nello stesso format, sul circuito di Ruhpolding due anni fa, e della sua prima vittoria stagionale.
    Imponente l'avanzata dell'azzurra, sin dalle prime battute al vertice della classifica, quando se la giocava con Dahlmeier e Hildebrand, le fortissime tedesche sempre difficili da superare. Ma la freddezza al tiro di Dorothea e la sua precisione oggi non lasciavano scampo a nessuna. Così, alla seconda serie di tiro, solo Dahlmeier le rimaneva davanti, prima di crollare alla terza serie di tiri vittima di 3 errori.
    Sono così 20 i podi totali di Dorothea Wierer, all'inizio di un week-end che si presenta davvero interessante, a pochi giorni dalle gare italiane di Anterselva.
    Buona anche la gara di Lisa Vittozzi, che chiude al 18/o posto con un distacco di 2'15"9. 44/o posto per Nicole Gontier, con quattro errori al tiro. Sei errori per Federica Sanfilippo che chiude attardata.

    Ordine d'arrivo 15 km individuale di Ruhpolding (Ger):
    1. Dorothea Wierer ITA 0 41'29"0
    2. Kaisa Makariainen FIN 1 +12"7
    3. Rosanna Crawford CAN 0 +21"2
    4. Yuliia Dzhima UCR 0 +45"9
    5. Vita Semerenko UCR 0 +52"6
    6. Darya Domracheva BLR 2 +1'04"0
    7. Nadezdha Skardino BLR 0 +1'04"8
    8. Anais Bescond FRA 1 +1'06"4
    9. Anastasija Kuzmina SVK 3 +1'32"3
    10. Baiba Bendika LAT 1 +1'34"6

    18. Lisa Vittozzi ITA 2 +2'15"9
    44. Nicole Gontier ITA 4 +3'54"6
    88. Federica Sanfilippo ITA 6 +7'10"3
  5. Martin Fourcade sembra avare ritrovato a pieno regime il ritmo che gli ha consentito di vincere per sei volte consecutive in carriera la Coppa del mondo e nell'individuale maschile di Ruhpolding infila il successo numero cinque della stagione, il quarto consecutio che gli vale l'undicesimo podio in altrettante gare. Il francese ha mostrato ancora uan volta una superiorità imbarazzante nei confronti della concorrenza, domando la gara con un solo errore al poligono proprio nell'ultimo tiro di giornata, grazie al quale ha preceduto sul traguardo il ceo Ondrej Moravec di oltre 1' nonostante il ceco sia stato infallibile con la carabina, mentre il norvegese Johannes Boe è finito terzo a 1'056"3 con un errore, ma si consola con l'ottavo podio di fila.

    Buona ancora una volta la prova di Lukas Hofer, finito nono a 3'00"3 con due errori ma altamente positivo sugli sci. Il carabiniere di San Lorenzo di Sebato è finito nella top ten per la sesta volta in questo inizio di Coppa del mondo sicuramente vissuto da protagonista. Ventinovesimo Dominik Windisch tre errori, qualche punto utile anche per Thomas Bormolini trentatreesimo con due errori, più attardati Thierry Chenal e Giuseppe Montello. La classifica generale vede Fourcade salire a 612 punti contro i 562 di Johannes Boe e i 399 di Jakov Fak, Hofer sale addirittura al quarto posto con 319. Giovedì 11 gennaio tocca all'individuale femminile (ore 14.20, diretta tv Eurosport) con Dorothea Wierer, Lisa Vittozzi, Nicole Gontier e Federica Sanfilippo.      

    Ordine d'arrivo individuale maschile Ruhpolding (Ger):
    1. Martin Fourcade (Fra) 1 44'27"9
    2. Ondrej Moravec (Cze) 0 +1'01"0
    3. Johannes Thignes Boe (Nor) 1 +1'06"3
    4. Roman Rrees (Ger) 0 +1'19"1
    5. Michal Krcmar (Cze) 0 +1'36"6
    6. Dominik Landertinger (Aut) 1 +2'21"9
    7. Simon Eder (Aut) 1 +2'23"8
    8. Michal Slesingr (Cze) 1 +2'26"5
    9. Lukas Hofer (Ita) 2 +3'00"3
    10. Krasimir Anev (Bul) 1 +3'02"3

    29. Dominik Windisch (Ita) 3 +4'00"2
    33. Thomas Bormolini (Ita) 2 +4'28"3
    77. Thierry Chanel (Ita) 2 +6'48"6
    106. Giuseppe Montello (Ita) 9 + 13'03"1

  6. Storico secondo posto dell'Italia nella staffetta maschile di Oberhof che ha chiuso il fine settimana di Coppa del mondo sulla pista tedesca. Il quartetto composto da Thomas Bormolini/Lukas Hofer/Dominik Windisch/Thierry Chenal) si è piazzato alle spalle della Svezia con un distacco di 1'10"8 in una giornata pesantemente condizionata dalla nebbia, che ha costretto gli atleti a forzare al poligono con il risultato di commettere numerosi errori. Invece il quartetto azzurro ha gestito la situazione nel modo migliore, riducendo al minimo gli errori e chiudendo con appena due giri di penalità, dimostrando che le prove a squadre sono un punto forte del gruppo, indice di grande coesione.

    Erano sei anni che l'Italia non saliva sul podio in questa specialità, guardacaso proprio a Oberhof nel gennaio 2012, quando si imposero Christian De Lorenzi, i fratelli Dominik e Markus Windisch e Lukas Hofer. Grande meriti vanno ai "vecchi" del gruppo, ma anche il venticinquenne valdostano alpino Chenal, salito da poche settimane in Coppa del mondo, ha mostrato buona freddezza nonostante la scarsa esperienza internazionale, mostrando freddezza nella serie finale nonostante un giro di penalità.  Sul'ultimo gradino del podio è salita la Norvegia a 2'04"9, seguono Russia, Francia, Germania e Svizzera.  

    Ordine d'arrivo staffetta maschile Oberhof (Ger):
    1. Svezia (Ponsiluoma/Nelin/Samuelsson/Lindstroem) 1+9 1h19'44"1
    2. Italia (Bormolini/Hofer/Windisch/Chenal) 2+11 +1'10"8
    3. Norvegia (Christiansen/L'Abee-Lund/Birkeland/Boe) 3+14 +2'04"9
    4. Russia 3+16 +2'32"1
    5. Francia 6+17 +2'41"3
    6. Germania 10+13
    7. Svizzera 5+21
    8. Bulgaria 5+15
    9. Austria 5+12
    10. Canada 6+20

  7. Secondo podio stagionale per l'ottima Dorothea Wierer. Dopo il terzo posto di Hochfilzen nello sprint dell'8 dicembre, l'azzurra ha chiuso la pursuit di Oberhof al secondo posto con 1:04.4 di ritardo da Anastasiya Kuzmina. Wierer non ha commesso errori al poligono e ha staccato di sei secondi la terza classificata Vita Semerenko. Il miglior risultato stagionale le è valso il quarto posto nella graduatoria generale di Coppa del mondo. In gara sulle nevi tedesche anche altre due azzurre: Lisa Vittozzi 36esima con +3:25.3 di svantaggio dalla vetta e Federica Sanfilippo 46esima con +4:46.0. La prima occupa la decima piazza in classifica di Ibu World Cup, mentre Sanfilippo è 46esima.

    Ordine di arrivo 10 KM pursuit femminile Oberhof (Ger):
    1 KUZMINA Anastasiya SVK SLOVAKIA 0+1+1+0 2 30:49.5
    2 WIERER Dorothea ITA ITALY 0+0+0+0 0 +1:04.4
    3 SEMERENKO Vita UKR UKRAINE 0+0+0+0 0 +1:10.2
    4 NOWAKOWSKA Weronika POL POLAND 0+0+0+0 0 +1:17.1
    5 MAKARAINEN Kaisa FIN FINLAND 1+0+1+1 3 +1:23.4
    6 DOMRACHEVA Darya BLR BELARUS 0+0+1+1 2 +1:28.8
    7 DAHLMEIER Laura GER GERMANY 0+0+0+1 1 +1:29.1
    8 FROLINA Anna KOR KOREA REPUBLIC 2+0+0+0 2 +1:36.0
    9 BRAISAZ Justine FRA FRANCE 1+1+0+1 3 +1:37.0
    10 BESCOND Anais FRA FRANCE 1+0+0+0 1 +1:37.1

    36 VITTOZZI Lisa ITA ITALY 1+0+1+0 2 +3:25.3
    45 SANFILIPPO Federica ITA ITALY 1+1+2+2 6 +4:46.0
  8. Lukas Hofer ancora una volta grande protagonista nella sprint maschile disputata sotto la pioggia di Oberhof. Il carabiniere altoatesino si è classificato al sesto posto con un unico errore al poligono, staccato di 10"2 dal francese Martin Fourcade, al terzo sigillo della stagione dopo quelli ottenuti nella pursuit di Oestersund e nella mass start di Le Grand Bornand. Il sei volte vincitore della della Coppa del mondo ha concluso il percorso senza errori con il tempo di 25'03"3 davanti ai norvegesi Emil Svendsen (in ritardo di 8"1) e Johannes Boe, al settimo podio dell'anno su nove prove disputate, staccato di 10"2.

    Tornando a Hofer, ha eguagliato il miglior piazzamento stagionale e con questo risultato si è piazzato per la quinta volta fra i primi undici nelle classifiche di giornata. Appena fuori dai venti, al ventiduesimo posto, è finito Dominik Windisch, penalizzato da due errori nella seconda serie, mentre Thomas Bormolini è finito 41simo con 2 errori, Thierry Chenal 71simo con 2 errori e Giuseppe Montello 95simo con 4 errori. La classifica di coppa vede Fourcade al comando con 492 punti davanti a Johannes Boe con 460, terzo è Fak con 342 e Hofer ottavo con 249. Sabato 6 gennaio il programma propone le pursuit con le donne impegnate alle ore 12.15 con Wierer, Sanfilippo e Vittozzi e gli uomini alle 15 con Hofer, Windisch e Bormolini.        

    Ordine d'arrivo sprint maschile Oberhof (Ger):
    1. Martin Fourcade (Fra) 0 25'03"3
    2. Emil Svendsen (Nor) 0 +8"1
    3. Johannes Boe (Nor) 2 +10"2
    4. Tom Burke (Usa)  0 +20"1
    5. Tarjei Boe (Nor) 1 +26"9
    6. Lukas Hofer (Ita) 1 +46"7
    7. Jacov Fak (Slo) 0 +47"9
    8. Benjamin Weger (Svi) 0 +48"9
    9. Michal Krcmar (Cze) 1 +54"3
    10. Dmytro Pidruchnyi (Ucr) 1 +56"3
     
    22. Dominik Windisch (Ita) 2 +1'30"2
    41. Thomas Bormolini (Ita) 2 +2'01"1
    71. Thierry Chenal (Ita) 2 +2'56"3
    95. Giuseppe Montello (Ita) 4 +4'07"5

  9. Terzo squillo stagionale e prima posizione nella classifica generale consolidata per Anastasiya Kuzmina nella sprint che ha aperto il quarto fine settimana di Coppa del mondo sulla pista tedesca di Oberhof. La slovacca, già vincitrice nelle passate settimane nella pursuit di Hochfilzen e nella sprint di Le Grand Bornand, si è imposta con un solo errore al poligono di tiro, concludendo la prova nel tempo di 22'23"7. alle sue spalle la finlandese Kaisa Makarainen (al secondo podio dell'anno) con un ritardo di 35"4, terza piazza per la ceca Veronika Vitkova a 40"1. Giornata condizionata dal vento, di cui hanno sofferto soprattutto le azzurre, tutte vittime di qualche errore al poligono superiore alla loro media. Dorothea Wierer ha limitato i danni con il sedicesimo posto a 1'25"6, mentre Federica Sanfilippo è finita trentanovesima a 2'04"7 con due errori e soprattutto Lisa Vittozzi cinquantunesima a 2'20"1 con tre errori. Lontana anche la rientrante sul circuito maggiore Nicole Gontier, ottantunesima con sei errori e fuori dalla pursuit di sabato 6 gennaio. La classifica generale di coppa vede Kuzmima comandare con 362 punti contro i 335 di Braisaz e i 335 di Makarainen, Wierer è quinta con 264 e Vittozzi settima con 245. Venerdì 5 gennaio è in programma la sprint maschile alle ore 14.15.    

    Ordine d'arrivo sprint femminile Oberhof (Ger):
    1. Anastasiya Kuzmina (Svk) 1 22'23"7
    2. Kaisa Makarainen (Fin) 1 +35"4
    3. Veronika Vitkova (Cze) 1 +40"1
    4. Franziska Hildebrand (Ger) 1 +47"0
    5. Justine Braisaz (Fra) 2 +53"4
    6. Weronika Nowakowska (Pol) 1 +1'07"6
    7. Darya Domracheva (Blr) 2  +1'07"9
    8. Linn Persson (Sve) 0 +1'11"1
    9. Julia Ransom (Can) 0 +1'13"6
    10. Eva Puskarcikova (Cze) 1 +1'16"5

    16. Dorothea Wierer (Ita) 1 +1'25"6
    39. Federica Sanfilippo (Ita) 2 +2'04"7
    51. Lisa Vittozzi (Ita) 3 +2'20"1
    81. Nicole Gontier (Ita) 6 +3'39"5
  10. "Prima o poi ce la farò a salire sul podio": queste le parole di Lisa Vittozzi al termine della sprint di giovedì 14 dicembre a Le Grand Bornand che oggi risuonano come un previsione. E il podio è finalmente arrivato nella 10km pursuit femminile. Nella tappa francese di Coppa del mondo l'azzurra si è arresa solamente a Laura Dahlmeier, la quale ha saltato la prima tappa di Coppa del mondo ma che giorno dopo giorno sta trovando la condizione che le ha permesso l'anno scorso di imporsi nella generale. La cmapionessa tedesca ha tagliato il traguardo con il tempo di 30:09.9 e un solo errore al poligono. Seconda l'insidiosa slovacca Anastasiya Kuzmina con un ritardo di 14 secondi dalla vincitrice. Vittozzi conquista così il secondo podio stagionale dopo quello del 26 novembre nella staffetta mista a Oestersund, in Svezia, il secondo in carriera a livello individuale dopo il terzo posto nella pursuit di Kontiolahti della passata stagione, che la fa entrare in nuova dimensione del biathlon internazionale. La squadra azzurra sorride anche per la bella prestazione di Dorothea Wierer: la finanziera altoatesina è stata penalizzata da due errori nella prima serie, poi è stata infallibile nelle restanti piazzole, concludendo all'undicesimo posto a 1'26"5, mentre Federica Sanfilippo si è confermata fra le trenta con il ventinovesimo posto a 2'35".2. La classifica generale vede Kuzmina in testa con 259, seguita da Makarainen con 254 e Herrmann con 247. Vittozzi è quarta con 241, Wierer sesta con 207.

    Johannes Boe stronca la concorrenza nell'inseguimento di Le Grand Bornand e vince la gara precedendo Martin Fourcade di oltre un minuto, grazie ad un poligono perfetto. Al terzo posto si piazza Anton Shipulin a 1'10 dal vincitore. Buona prova per Lukas Hofer, positivo al tiro con un solo errore e settimo al traguardo con 1'47 di ritardo da Boe. Dominik Windisch chiude 15/o a causa dei quattro errori commessi, mentre è 46/o Thomas Bormolini con 5 errori.
    Fourcade guida sempre la classifica di Coppa con 372 punti, proprio davanti a Boe a quota 358 e a Jakov Fak a quota 272. Il migliore degli azzurri è Lukas Hofer, settimo con 185 punti.

    Ordine di arrivo 10km pursuit femminile Le Grand Bornand (Fra):
    1 DAHLMEIER Laura GER 0+0+0+1 1 30:09.9
    2 KUZMINA Anastasiya SVK 3+0+0+1 4 +14.0
    3 VITTOZZI Lisa ITA 1+0+0+0 1 +31.8
    4 GASPARIN Selina SUI 0+1+1+0 2 +52.8
    5 HERRMANN Denise GER 0+0+1+1 2 +55.2

    11 WIERER Dorothea ITA 2+0+0+0 2 +1:26.5
    29 SANFILIPPO Federica ITA 2+0+0+1 3 +2:35.2

    Ordine d'arrivo 12,5 km inseguimento Le Grand Bornand:
    1 BOE Johannes Thingnes NOR 0 32:52.7
    2 FOURCADE Martin FRA 2 +1:01.4
    3 SHIPULIN Anton RUS 1 +1:10.5
    4 LOGINOV Alexander RUS 1 +1:10.7
    5 SCHEMPP Simon GER 2 +1:32.3
    6 DESTHIEUX Simon FRA 2 +1:41.9
    7 HOFER Lukas ITA 1 +1:47.9
    8 DOLL Benedikt GER 2 +1:48.2
    9 EDER Simon AUT 1 +1:56.9
    10 BJOENTEGAARD Erlend NOR 2 +2:05.2

    15 WINDISCH Dominik ITA 4 +2:26.6
    46 BORMOLINI Thomas ITA 5 +4:44.8