Ski news: Biathlon

  1. Oltre al gruppo A, presente a Obertilliach da domenica 8 a domenica 15 luglio con Nicole Gontier, Alexia Runggaldier, Federica Sanfilippo, Thierry Chenal, Giuseppe Montello, Thomas Bormolini e Saverio Zini, sarà presente nella località austriaca nello stesso periodo anche il gruppo élite con Dorothea Wierer, Lisa Vittozzi, Lukas Hofer e Dominik Windisch, assistiti dal tecnico Andrea Zattoni.
  2. Prestigioso record realizzato da Lukas Hofer. Il 29enne carabiniere di San Leonardo in Passiria, quinto nella classifica maschile di Coppa del mondo maschile e medaglia di bronzo nella staffetta mista alle Olimpiadi di PyeongChang, ha realizzato il nuovo record del mondo Hike&Fly, ossia di salita di corsa e discesa in parapendio di Plan de Corones nel giro di 24 ore, realizzata per una dozzina di volte consecutive. Il precedente record era di 12069 metri di dislivello, "Luki" è riuscito ad arrivare a 13040 metri in 19 ore e mezza. La sua impresa è legata ad un progetto benefico: ciascun metro che ha migliorato la precedente misura è andato ad incrementare la cifra della somma di denaro raccolta dal progetto "LeO", il banco alimentare "Lebensmittel und Orienterung" di Brunico.
  3. Secondo raduno dell'anno per la squadra "A" di biathlon, impegnata ad Anterselva (Bz) da domenica 24 giugno a domenica 1 luglio nell'avveniristica struttura della "Arena Alto Adige" che ospiterà i Mondiali del 2020. Il direttore tecnico Fabrizio Curtaz ha convocato Alexia Runggaldier, Federica Sanfilippo, Nicole Gontier, Giuseppe Montello, Thomas Bormolini, Saverio Zini e Thierry Chenal, assistiti dai tecnici Klaus Hollrigl e Nicola Pozzi. Nella medesima località e per lo stesso periodo sarano presenti anche i ragazzi della squadra "B": Patrick Braunhofer, Michael Durand, Mattia Nicase, Daniele Cappellari, Simon Leitgeb, Paolo Rodigari, Irene Lardschneider, Michela Carrara ed Eleonora Fauner con i tecnici Alexander Inderst e Samantha Plafoni. I due gruppi sosterranno anche una giornata di test funzionali presso il CeRism di Rovereto (Tn).
  4. Si è concluso il primo raduno stagionale del gruppo "élite" composto da Dominik Windisch, Lukas Hofer, Dorothea Wierer e Lisa Vittozzi, impegnato ad Anterselva (Bz) insieme all'allenatore responsabile Andreas Zingerle e al tecnico Andrea Zattoni, per una prima presa di contatto con il nuovo staff. Vittozzi, protagonista nella scorsa stagione con la medaglia di bronzo olimpica nella staffetta mista e i sei podi fra gare individuali e prove a squadre in Coppa del mondo, racconta le sue prime impressioni. "Per noi atleti sarà una nuova sfida - dice la portacolori del Centro Sportivo Carabinieri -, si è chiuso un ciclo vincente e si aprono nuovi orizzonti. Ci siamo trovati bene da subito, Zingerle ci conosce da tanto tempo e sa perfettamente come comportarsi, Zattoni è giovane ma arriva dall'ambiente dello sci nordico e conosce questo ambiente. E' molto preparato sotto l'aspetto del fondo e della forza, cresceremo tutti insieme". Il prossimo raduno è in programma dal 25 al 30 in Val Martello, poi la stessa Vittozzi si concederà una licenza ciclistica con Wierer e Windisch, partecipando alla maratona Dles Dolomies dell'1 luglio, prima di andare nella tedesca Obertilliach per un nuovo collegiale.
  5. Dopo gli esordi delle squadre "A" e "B", è giunto il momento del primo raduno stagionale anche per il gruppo "Elite" composto da Dominik Windisch, Lukas Hofer, Dorothea Wierer e Lisa Vittozzi. Il direttore tecnico Fabrizio Curtaz ha convocato il quartetto da giovedì 7 a venerdì 15 giugno ad Anterselva (Bz) insieme all'allenatore responsabile Andreas Zingerle e al tecnico Andrea Zattoni, per una prima presa di contatto con il nuovo staff in una stagione che porterà verso i Mondiali di Oestersund come appuntamento clou dell'anno. 
  6. Le due medaglie olimpiche conquistate a PyeongChang 2018 i bronzi di Dominik Windisch nella sprint maschile e della staffetta mista con Lisa Vittozzi, Dorothea Wierer, Lukas Hofer e Dominik Windisch hanno concluso un quadriennio ricco di soddisfazione per la squadra italiana, che ha archiviato la conquista della Coppa del mondo nell'individuale femminile con Wierer nella stagione 2016 in cui è giunta pure terza nella classifica generale, sette vittorie e quarantasette podi complessivi sempre nella sfera di cristallo, a cui si aggiungono quattro medaglie mondiali: bronzo della staffetta femminile con Vittozzi/Wierer/Gontier/Oberhofer a Kontiolahti 2015, bronzo con Karin Oberhofer nella mass start femminile a Kontiolahti 2015, argento con Dorothea Wierer nella pursuit femminile a Oslo 2016 e bronzo con Alexia Runggaldier nell'individuale femminile a Hochfilzen 2017. Tutti successi che hanno concluso un ciclo, con la scelta di tecnici assoluti protagonisti come Patrick Oberegger e Patrick Favre che hanno preso altre strade professionali e una nuova sfida raccolta da Fabrizio Curtaz, al quarto mandato in qualità di direttore tecnico.

    "Seppure a malincuore, molti dei nostri tecnici hanno scelto opportunità diverse che comunque ci inorgogliscono perchè sono andati a lavorare in nazioni al top come Norvegia e Francia - racconta il 47enne valdostano -. Tutto ciò indica la bontà della scuola italiana, quindi abbiamo colto questa nuova opportunità per far crescere qualche allenatore che conosce il mondo del biathlon e arriva da sotto. Nel settore giovanile dobbiamo partire con un progetto tutto nuovo, ben consci che abbiamo un bel materiale da sviluppare in termini di atleti, anche se magari numericamente non elevato. Ci siamo strutturati con un gruppetto "elite" dove ci sono i quattro medagliati di PyeongChang, perchè vogliamo dare loro l'opportunità di fare qualcosa di diverso, che sarà guidato da Andreas Zingerle (rimasto l'unico del terzetto dei tecnici presenti la scorsa stagione, ndr), affiancato dall'ex fondista Andrea Zattoni, con l'obiettivo di competere ai massimi livelli in Coppa del mondo e puntare alle medaglie nei Mondiali di Oestersund 2019. Poi c'è il gruppo A, che invece punterà per essere competitivo alla rassegna iridata di Anterselva 2020, e una squadra B totalmente composta da giovani che passano dalla categoria juniores a quella seniores con lo scopo di essere competitivi a Pechino 2022. La filosofia comune rimarrà invece quella degli ultimi quattro anni e riguarderà tutti i gruppi". Una grande novità è rappresentata dalla nuova collaborazione che si instaurerà con il tre volte campione olimpico di tiro a segno Niccolò Campriani. I suoi preziosi consigli al poligono sapranno migliorare ulteriormente la precisione dei nsotri atleti con la carabina. "Sarà importantissimo confrontarci con lui - conferma Curtaz -,  soprattutto per quanto riguarda sia lo sviluppo della carabina sia per quanto riguarda l'aspetto mentale, lui è uno che sa cosa vuol dire sparare un colpo importante".

  7. Con delibera del Presidente n° 8 del 28 maggio 2018 è stata varata oggi la composizione delle Nazionali maschili e femminili di biathlon per la stagione agonistica 2018/2019. Di seguito gli organici deliberati:

    Squadra A "Elite"

    Femminile

    Vittozzi Lisa 1995 Carabinieri
    Wierer Dorothea 1990 Fiamme Gialle

    Maschile

    Hofer Lukas 1989 Carabinieri
    Windisch Dominik 1989 Esercito

    Squadra A

    Femminile

    Gontier Nicole 1991 Esercito
    Sanfilippo Federica 1990 Fiamme Oro
    Runggaldier Alexia 1991 Fiamme Oro

    Maschile

    Bormolini Thomas 1991 Esercito
    Montello Giuseppe 1993 Esercito
    Chenal Thierry 1992 Esercito
    Zini Saverio 1994 Esercito

    Allenatori:

    Zingerle Andreas Responsabile Coppa del mondo Allenatore responsabile Squadra A e Elite
    Zattoni Andrea   Allenatore Squadra A Elite
    Hoellrigl Klaus    Allenatore responsabile Squadra A
    Pozzi Nicola   Allenatore Squadra A
    da definire   Aiuto Allenatore Squadra A

    Fisioterapisti:

    De Martin Orazio  
    da definire  

    Skimen:

    Biondini Simone  
    Biondini Alessandro  
    Capitanio Christian  
    Tiraboschi Giacomo  
    da definire  

    Tecnico di supporto specifico per il tiro, a disposizione per tutte le squadre:

    Campriani Niccolò   Tecnico di supporto al tiro per tutte le Squadre

    Squadra B

    Maschile

    Braunhofer Patrick 1998 Carabinieri
    Cappellari Daniele 1997 ASD SS Fornese
    Durand Michael 1997 Esercito
    Nicase Mattia 1997 Esercito
    Leitgeb Simon 1997 Carabinieri
    Rodigari Paolo 1996 Esercito

    Femminile

    Carrara Michela 1997 Esercito
    Fauner Eleonora 1997 Carabinieri
    Lardschneider Irene 1998 Fiamme Gialle

    Allenatori:

    Inderst Alexander   Responsabile gruppo Ibu Cup e Allenatore responsabile Squadra B
    Plafoni Samantha   Allenatore Squadra B
    da definire   Aiuto Allenatore Squadra B

    Fisioterapisti:

    da definire

    Skimen:

    da definire  
    Jordaney Etienne  

    Squadra Osservati*

    Dutto Pietro 1989 Fiamme Oro
    Zini Rudy 1988 Esercito
    Rocchia Ginevra 1996 SC Alpi Marittime Entracque

    la Squadra Osservati svolgerà la propria attività di allenamento presso le rispettive società.
  8. Karin Oberhofer lascia l'attività. La 32enne originaria di Bressanone, portacolori del Centro Spoirtivo, ha annunciato sui social di abbandponare il mondo che le ha regalato la medaglia di bronzo nella staffetta mista delle Olimpiadi di Sochi 2014 e il un altro bronzo nella mass start dei Mondiali di Kontiolahti 2015, oltre a due podi individuali e sette podi in staffetta (con una vittoria). Karin attende anche il responso definitivo del Tas circa la sprint a cinque cerchi disputata sempre a Sochi 2014, in cui fu quarta, ma nella quale potrebbe essere squalificata la russa Vilukhina che rra salita sul podio.

    Questo il suo messaggio di saluto:
    "Ovunque tu vada, vai con tutto il tuo cuore...Oggi mio ​​figlio compie 10 mesi e proprio oggi, dopo tanti anni dedicati al biathlon, ho deciso di chiudere la mia carriera agonistica. La motivazione e il piacere che provo nel praticare il biathlon è ancora grande, ma con oggi scelgo di dedicarmi alla famiglia perché mi sento soddisfatta e orgogliosa dei risultati che ho raggiunto e di tutto quanto ho vissuto fino a qui. Spesso viviamo troppo nel passato o abbiamo paura del futuro, dimenticando completamente di godersi il presente. Questa “pace interiore” indescrivibile che il piccolo Paul mi dà dalla sua nascita è bella da provare e voglio godere ogni singolo giorno e istante con lui. Non è una decisione semplice, ma so che è il momento di iniziare qualcosa di nuovo e fidarsi del fascino di un nuovo inizio di vita. Grazie con tutto il cuore alla mia famiglia, agli amici, ai parenti, ai fan, al C.S. Esercito e ai miei sponsor di tutti questi anni passati, per il vostro aiuto e per il vostro supporto. La cosa più bella al mondo è amare ed essere amati. Senza tanti proclami vi vorrei dare questa notizia. Queste parole arrivano dal mio cuore e a tutti voi che mi avete seguito e aiutato in questi anni auguro solo il meglio.
    Grazie, Karin".
  9. L'IBU ha diramato il calendario preliminare della stagione 2018/19, come sempre ricco di appuntamenti, che verrà definitivamente approvato nel corso del Congresso in programma a Porec (Cro) dal 5 al 9 settembre. L'annata culminerà con i Mondiali svedesi di Oestersund del 7-17 marzo 2019, mentre sono nove le tappe di Coppa del mondo. Si comincia a Pokljuka (Svk) dal 30 novembre al 9 dicembre, per poi proseguire a Hochfilzen, Nove Mesto, Oberhof, Ruhpolding, Anterselva, Canmore, Salt Lake City e Oslo. Otto gli appuntamenti con l'Ibu Cup (con le sedi italiane di Val Ridanna e Val Martello), tre quelle di Ibu Junior Cup. I Mondiali giovani/Juniores si disputeranno a Brezno-Osrblie (Svk), gli Europei seniores a Minsk (Blr) e quelli juniores a Sjusjoen (Nor). Di seguito le date delle competizioni, rimangono da stabilire l'esatta distribuzione delle gare.

    MONDIALI ESTIVI
    Nove Mesto (Cze) dal 21 al 25 agosto 2018

    COPPA DEL MONDO
    1a tappa - Pokljuka (Svk) dal 30 novembre al 9 dicembre 2018
    2a tappa - Hochfilzen (Aut) dal 10 al 16 dicembre 2018
    3a tappa - Nove Mesto (Cze) dal 17 al 22 dicembre 2018
    4a tappa - Oberhof (Ger) dal 7 al 13 gennaio 2019
    5a tappa - Ruhpolding (Ger) dal 14 al 20 gennaio 2019
    6a tappa - Anterselva (Ita) dal 21 al 27 gennaio 2019
    7a tappa - Canmore (Can) dal 4 al 10 febbraio 2019
    8a tappa - Salt Lake City (Usa) dall'11 al 17 febbraio 2019
    9a tappa - Oslo (Nor) dal 18 al 24 marzo 2019

    MONDIALI SENIORES
    Oestersund (Sve) dal 7 al 17 marzo 2019

    IBU CUP
    1a tappa - Idre (Sve) dal 26 novembre al 2 dicembre 2018
    2a tappa - Val Ridanna (Ita) dal 10 al 16 dicembre 2019
    3a tappa - Obertilliach (Aut) dal 17 al 22 dicembre 2018
    4a tappa - Duszniki Zdroj (Pol) dal 7 al 13 gennaio 2019
    5a tappa - Arber (Ger) dal 14 al 20 gennaio 2019
    6a tappa - Lenzerheide (Svi) dal 21 al 26 gennaio 2019
    7a tappa - Otepaa (Est) dal 25 febbraio al 3 marzo 2019
    8a tappa - Val Martello (Ita) dall'11 al 16 marzo 2019

    IBU JUNIOR CUP
    1a tappa - Lenzerheide (Svi) dal 0 al 16 dicembre 2018
    2a tappa - Premanon (Fra) dal 17 al 22 dicembre 2018
    3a tappa - Torsby (Sve) dal 25 febbraio al 3 marzo 2019

    MONDIALI GIOVANI/JUNIORES
    Brezno-Osrblie (Svk) dal 28 gennaio al 3 febbraio 2019

    EUROPEI SENIORES
    Minsk (Blr) dal 18 al 24 febbraio 2019  

    EUROPEI JUNIORES
    Sjusjoen (Nor) dal 4 al 10 marzo 2019
  10. Seconda e ultima giornata valida per i Campionati Italiani Assoluti ad Anterselva (Bz). In programma una mass start che ha visto primeggiare in campo maschile Lukas Hofer: il carabiniere di San Lorenzo di Sebato, al decimo titolo della carriera (che arriva proprio a dieci anni dal primo successo, arrivato proprio su questa distanza), ha tagliato il traguardo in 32'27"4, precedendo Rudy Zini (Esercito) di 1'36"9, terza posizione per Dominik Windisch (Esercito) a 2'42"7. Fuori dal podio Nicola Romanin (Esercito), Michael Galassi (Orsago), Michael Durand (Esercito), Saverio Zini (Esercito), Thierry Chenal (Esercito), Pietro Dutto (Fiamme Oro) e Simon Leitgeb (Carabinieri).

    In campo femminile la poliziotta altoatesina Alexia Runggaldier ha concesso il bis dopo la sprint di giovedì, battendo in 31'24"9 la finanziera Dorothea Wierer, staccata di 36", bronzo alla carabiniera di sappada Lisa Vittozzi con un distacco di 46"3. Seguono Federica Sanfilippo (Fiamme Oro), Irene Lardschneider (Fiamme Gialle), Michela Carrara (Esercito), Nicole Gontier (Esercito), Samuela Comola (Esercito), Jasmin Volgger (Ridanna) e Ginevra Rocchia (Entraque Alpi Marittime).

    La gara era valida per il titolo italiano anche nelle categorie giovanili, oltre che come ultima prova di Coppa Italia: nella categoria giovani maschile Tommaso Giacomel (Fiamme Gialle) si è imposto su Kevin Gontel (Esercito) e Iacopo Leonesio (Brusson), fra le donne Beatrice Trabucchi (Esercito) ha preceduto Martina Zappa (ASV Martell) e Verena Dejori (Gardena). Gli aspiranti hanno premiato nell'occasione Stefano Canavese (Entraque Alpi Marittime) sul compagno di squadra Matteo Vegezzi Bossi e Cristian Cencini (Monte Coglians) da una parte e Rebecca Passler (Carabinieri) su Hannah Auchentaller (Carabinieri) e Maddalena Soma (Valle Pesio) dall'altra.

    Tutte le classifiche finali sono scaricabili al sito www.coppaitalia.org.

    Ordine d'arrivo mass start CIA Anterselva